il Blog della Salutologia - benessereintelligente.com

Ente di Formazione e Aggiornamento Professionale
Vai ai contenuti

Intestino e Cervello

benessereintelligente.com
Pubblicato da in Intestino ·
Tags: @cervelloinpancia
Nel nostro intestino ci sono oltre 200 milioni di neuroni! L’intestino ospita anche centinaia di miliardi di batteri che influenzano segretamente i nostri comportamenti più arditi e le nostre personalità. Questo è ciò che stanno vedendo i ricercatori di tutto il pianeta.
Alla Columbia University di new york, Micheal Gerson, scopri chi è clicca qui, ha dichiarato: il nostro intestino è la sede di un organo sensibile e intelligente!
Oltre 200 milioni di neuroni rivestono la nostra parete intestinale, lungo tutto il tratto e aiutandoci ad assimilare il cibo. La digestione è incredibilmente complicata, fa cose molto difficili da ricostruire in laboratorio. Scinde il cibo in tante piccole molecole che assorbiamo e utilizziamo per far funzionare il corpo e per questo c’è bisogno di molta energia nervosa.
I nostri due cervelli si assomigliano come fratelli. Il cervello superiore è la sede del sistema nervoso centrale. Mentre quello inferiore è la sede del sistema nervoso enterico. Condividono persino nomi scientifici simili.
Ma l’evoluzione aveva davvero bisogno di dotarci di due cervelli separati?
La ragione per cui l’evoluzione ha voluto produrre questo cervello esterno è molto simile alla ragione per cui tutti noi abbiamo dei computer sulle nostre scrivanie. Decentrandolo, inviandolo all’intestino, è più efficiente, più efficace.
Il cervello non ha bisogno di grossi cavi per connettersi con l’intestino. Può lasciarlo dov’è. In questo modo non ha bisogno di espandersi per contenere centinaia di milioni di cellule nervose in più.
Dalle affermazioni di questo ricercatore possiamo intuire chiaramente due aspetti fondamentali:
1)      Che il processo gastrointestinale impegna moltissima energia nervosa; pertanto diventa prioritario mangiare in modo consapevole e facilmente digeribile, sia per il nostro sviluppo celebrale che per la nostra salute fisica.  Quindi mangiare poco e bene potrebbe essere un’ottima soluzione. Infatti ciò che emerge da questi studi potrebbe volerci dire che mangiare meno e meglio, può donarci maggiore lucidità mentale.
2)      Che nel momento in cui una scorretta alimentazione crea squilibri nella flora batterica, si possono creare anche squilibri emozionali. A tal punto che questi batteri arrivino a condizionare le nostre scelte e il nostro stile di vita. In casi estremi, si potrebbe pensare di non riuscire più a gestire liberamente la propria vita perché questi parassiti ne assumono in controllo.
Non si conosce ancora molto di questo complesso modo, tuttavia i tanti studi attualmente in atto nel modo, aprono la strada a intuizioni veramente interessanti.
Esistono già tecnologie che ci permettono di utilizzare strumenti di indagine in grado di scoprire eventuali squilibri della flora batterica intestinale. Le disbiosi se trascurate possono generare pericolose patologie, come il mordo di Crohn, il Parkinson, la sclerosi multipla e tante altre malattie cronico degenerative che sono state associate a squilibri intestinali.
Effettuare questi test che oggi sono veramente poco costosi e sempre più affidabili, ci permette di scoprire in tempo eventuali squilibri e di sviluppare strtegie orientate ad allontanare le malattie e permetterci di vivere sani e felici.

Vai al test per scoprire il tuo stato di salute e per chiedere un consulto gratuito con uno dei nostri professionisti della salute
Contattaci per fare il test della disbiosi intestinale
Ricorda di condividere questo post con gli amici che ami.



Voto: 0.0/5
BENESSERE INTELLIGENTE
è iscritta nei registri Aspin degli Enti Formativi e delle Associazioni delle Discipline Olistiche della Naturopatia e del Counseling

PARTITA  IVA: 92087010390
Torna ai contenuti